Seleziona una pagina

Sviluppo di comunità

 

EMPORIO SOLIDALE

In occasione del primo lockdown, legato all’emergenza sanitaria Covid-19, siamo stati una di quelle realtà che, nella Città di Torino, si sono impegnate nel contrastare, con la distribuzione di panieri alimentari ai cittadini in difficoltà, la crisi generata dalla pandemia attraverso il progetto “Torino Solidale”.
Dopo questa esperienza, è ora attiva una nuova modalità di sostegno al cittadino:
ogni due martedì, gli operatori di officine CAOS, insieme ai volontari del territorio, gestiscono l’Emporio Solidale, nel quale il cittadino può trovare beni di prima necessità come cibo, abiti, scarpe, libri, giocattoli per bambini e molto altro…
Alcune delle eccedenze alimentari vengono reperite attraverso il nostro partner di progetto, Eco dalle Città, ma ognuno di noi può contribuire a sostenere l’iniziativa.

In particolare, raccogliamo per i nuclei del quartiere:
– alimenti (pasta, legumi, riso, farina, verdura, frutta, ecc.)
– capi d’abbigliamento (lavati e in buono stato)
– scarpe
– giocattoli per bambini
– articoli di cartoleria
Puoi portare tutto ciò che non usi o fare una donazione, consegnando i beni alle officine CAOS in piazza Montale 18/a, ogni lunedì dalle ore 11.00 alle 12.30 e dalle ore 15.00 alle 17.00.
Invece, se gestisci un’attività commerciale a Le Vallette, puoi:
– mettere da parte le eccedenze invendute
– fare una donazione libera dal tuo negozio
– contribuire alla Spesa Sospesa: il cittadino può decidere di comprare un bene nel tuo negozio da destinare al nostro Emporio Solidale

Contattaci al numero 375.5595428 e verremo a ritirare i beni presso il tuo punto vendita, preferibilmente di lunedì, tra le ore 11.00 e le 17.00.

SOSTEGNO ALLA PERSONA

Grazie al Piano di Inclusione Sociale, nei nostri spazi e presso alcuni enti convenzionati, per il cittadino è possibile usufruire di diversi servizi di sostegno alla persona, ad esempio: consulenza sulle utenze consulenza genitoriale e sulla mediazione dei conflitti supporto psicologico per minori inserimento sportivo per minori doposcuola partecipazione ad attività culturali visite specialistiche (oculista, dentista, logopedista) cura della persona (parrucchiere, estetista).

Contattaci al numero 375.5595428 o inviaci una mail a casavallette@gmail.com e ti diremo se possiamo aiutarti nella ricerca del servizio più adatto alle tue esigenze, oppure vieni a trovarci dal lunedì al giovedì dalle ore 10.30 alle 17.00 in piazza Montale 18/a.

TAKE CARE la cura è di casa

Una rete territoriale di ascolto, cura e cittadinanza attiva.

Un progetto a cura della Rete delle Case del Quartiere APS con il sostegno di Unione Buddhista Italiana, in collaborazione con le Case del Quartiere e Patchanka s.c.s.
Lo sportello è finalizzato al contrasto alla povertà e alla fragilità sociale, con particolare attenzione all’accompagnamento di famiglie con minori nella fascia 0-18 anni.

Offre informazione e primo orientamento sui servizi presenti nella Città di Torino, in rete con le risorse attive sul territorio (associazioni, scuole, servizi sociali, ufficio di collocamento), e supporto nello svolgimento di pratiche burocratiche e telematiche. Sono spazi gratuiti e aperti a tutte e tutti, flessibili e accoglienti, dove il cittadino può trovare risposte e informazioni, nuove opportunità e relazioni.

VALLETTE E DINTORNI.NET

Un gruppo di soggetti non-profit attivi nel campo dell’inclusione sociale, della produzione culturale e della partecipazione attiva del territorio Le Vallette – Lucento che stanno lavorando per costruire una Rete di Prossimità al fine di diffondere le diverse opportunità che esistono in questo quartiere per gli abitanti, favorire l’accesso di tutti/e alle risorse disponibili sul territorio, offrendo occasioni di partecipazione e cittadinanza attiva.

Il contesto territoriale e sociale a cui si fa qui riferimento, in continuità con le attività portate avanti per la Rete Torino Solidale, comprende gran parte del territorio della circoscrizione 5; quel margine nord ovest della Città di Torino dove vivono nuclei ad elevata fragilità sociale. Stiamo parlando di quella porzione di territorio dei quartieri Vallette, Lucento e Madonna di Campagna, compresa tra via delle Primule, corso Grosseto, via Pianezza e corso Potenza.

Obiettivo generale del progetto è l’implementazione ed efficientamento di una rete di stakeholders territoriali al fine di migliorare la condizione delle persone che vivono in condizioni  di povertà e di vulnerabilità e, più in generale, aumentare il benessere del tessuto sociale dell’ambito territoriale di riferimento.

In particolare si intende: 

– favorire l’accesso alle risorse territoriali, con particolare attenzione a situazioni di non conoscenza/accesso alle risorse del sistema di welfare territoriale;

– mobilitare i singoli e la comunità di riferimento, offrendo occasioni di partecipazione e cittadinanza attiva, al fine di potenziare le risorse e le competenze delle persone ;

– potenziare le risorse dei servizi territoriali, mettendo in relazione cooperativa welfare pubblico e privato, formale e informale e consolidando l’interazione tra le istituzioni, i servizi sociali, gli strumenti di contrasto alla povertà e gli enti di terzo settore, la cittadinanza attiva, le risorse informali e comunitarie;

– accompagnare alcuni nuclei familiari vulnerabili nella costruzione di progetti di vita e verso l’inclusione sociale e  lavorativa in relazione di collaborazione con l’articolazione complessiva del Piano di inclusione sociale delle Città.

Il progetto ambisce a lavorare tanto con le persone, quanto con le reti di soggetti pubblici e privati presenti  nel territorio, al fine di potenziare la capacità delle famiglie di uscire dalla condizione di povertà, o rischio di  povertà, e parallelamente di rafforzare la trama di soggetti e servizi territoriali.

L’intervento tende quindi a superare l’approccio emergenziale di risposta diretta ai bisogni materiali resi ancora più  acuti dalla pandemia, verso uno sguardo a medio-lungo termine volto al potenziamento delle capacità e risorse delle persone di inserirsi nel mondo del lavoro e dei servizi territoriali.

INFORMAGIOVANI 10151

Hai tra i 14 e i 35 anni?

Vuoi metterti in gioco ed informarti sulle opportunità presenti sul territorio per cotruire il tuo futuro?

Allora, abbiamo lo sportello che fa per te!

Alle officine CAOS troverai un gruppo di mediatori capaci di avvicinarti ai servizi della Città pensati per te, in particolare legati alla ricerca del lavoro e alla formazione; alla redazione del tuo CV, studio ed opportunità di volontariato all’estero, etc.

Puoi trovarci alle officine CAOS tutti i giorvedì, per saperne di più clicca qui

Contatti
mail: informagiovani@officinecaos.net;
wapp: +39 375 559 5428

OLTRE LE BARRE
Community | Music | Empowerment

Oltre le barre è un percorso lungo un anno attraverso le strade di Vallette. È musica rap, comunità e formazione.

Oltre le barre è un progetto rivolto a ragazzi e ragazze tra i 16 e i 25 anni appassionati di musica rap e cultura hip hop per prendere parte ad un percorso gratuito di formazione e produzione alle Officine CAOS, accompagnati da musicisti, rapper e producer professionisti.

La community di Oltre le barre – da luglio 2021 a maggio 2022 – avrà l’opportunità di partecipare ad incontri full-day con rapper e producer, realizzare un disco rap, un video musicale e prendere parte ad un evento live.

Per informazioni:
Email: oltrelebarre@gmail.com
Instagram: @oltrelebarre
Facebook: @oltrelebarre

LA CULTURA DIETRO L’ANGOLO

È nato il programma “La cultura dietro l’angolo”: ritrovi d’arte, musica e teatro da vivere assieme

A partire dal mese di luglio, grazie al programma “La cultura dietro l’angolo”, i quartieri torinesi saranno animati da circa settanta attività culturali accessibili e gratuite, pensate per i cittadini e le cittadine residenti in città. Nato da un’idea della Fondazione Compagnia di San Paolo, con la collaborazione della Città di Torino, il programma è realizzato grazie all’impegno di enti quali il Centro Scienza, il Museo Egizio, il Teatro Ragazzi e Giovani, il Teatro Stabile di Torino – Teatro Nazionale e l’Unione Musicale, coordinati dall’Associazione Abbonamento Musei. Le attività, che si svolgeranno tra luglio e ottobre 2022, si terranno in 7 presidi civici territoriali, Snodi della Rete Torino Solidale ovvero:

– la Casa nel Parco nella Circoscrizione 2;
– la Fabbrica delle E/ Binaria, Circoscrizione 3;
– il Più Spazio 4, Circoscrizione 4;
– la Casa Vallette, Circoscrizione 5;
– i Bagni Pubblici di via Agliè, Circoscrizione 6;
– il Cecchi Point, Circoscrizione 7;
– la Casa del Quartiere di San Salvario nella Circoscrizione 8.

A questi si aggiungerà il sostegno di tanti altri Snodi del territorio. Laboratori,  workshop, conferenze, concerti, visite al museo pensati per avvicinare l’offerta culturale, molto spesso circoscritta ai centri cittadini, a quelle circoscrizioni che non sempre possono usufruire di occasioni di partecipazione culturale corrispondenti ai bisogni di chi vi abita. Scopri il programma completo

Il programma intende raggiungere proprio quest’obiettivo: portare la cultura dietro l’angolo, a poca distanza da casa ovunque si abiti, creando nuove occasioni di relazione, condivisione, aggregazione culturale, convivialità e partecipazione attiva.
Per prendere parte agli eventi previsti dal programma “La cultura dietro l’angolo” basterà recarsi in uno degli Snodi, dove verrà rilasciata una tessera di adesione utile per accedere gratuitamente alle attività. La
tessera consentirà, inoltre, l’ingresso gratuito al Museo Egizio per tutta la durata del calendario. Per conoscere il programma e incontrare i protagonisti, vi aspettiamo il 12-13-14 luglio 2022 alle feste di inaugurazione di “La cultura dietro l’angolo”: momenti conviviali, all’aperto, da trascorrere insieme. Un aperitivo con gli enti culturali, che in sinergia con gli spazi fisici, gli snodi, diventano approdi per un’estate in compagnia.

Il programma delle feste è disponibile qui